Conto Ragazzi

Pubblicato da

Sono molte le banche che hanno studiato offerte di pacchetti di risparmio, per chi non ha ancora raggiunto la maggiore età.

Per i bambini più piccoli, fino ai 12 anni di età, non si tratta di veri e propri conti correnti bancari ma di libretto di risparmio, senza spese e bolli statali, con i quali è possibile avere diritto ad una serie di agevolazioni aggiuntive.

Per i bambini di età compresa tra i 13 e i 17 anni, sono stati pensati dei conti di deposito gratuiti con operazioni illimitate e la possibilità di effettuare le varie operazioni allo sportello. I piccoli correntisti possono infatti prelevare contante dal bancomat con la carta collegata al conto e usufruire dei vari servizi disponibili come effettuare la ricarica telefonica; spesso viene anche emessa una carta ricaricabile utilizzabile in tutta sicurezza per gli acquisti su internet.

Entrambe questi tipi di Conto Corrente Ragazzi sono spesso legate possibilità di richiedere finanziamenti agevolati, polizze vita sottoscrivibili dal genitore ed in più sono collegate sconti sull’acquisto di libri e materiale didattico.