Conto Titoli

Pubblicato da

Coloro che vogliono investire in titoli, azioni e obbligazioni, possono decidere di aprire un Conto Titoli uno strumento attraverso cui la banca gestirà gli investimenti del correntista.

Il Conto Titoli è un conto dedicato esclusivamente agli investimenti per questo distinto dal Conto Corrente che invece viene utilizzato per le operazioni quotidiane.

La procedura necessaria all’apertura di un Conto Titoli è piuttosto semplice anche se è possibile appoggiarsi agli operatori-consulenti, presenti in banca che indicheranno al correntista tutti passaggi necessari.

Dopo aver compilato il questionario di profilatura e scelto l’investimento più adatto alle proprie esigenze, il consulente farà firmare al correntista i moduli relativi alla definizione dell’investimento. Da questo momento prenderanno il via le procedure necessarie a finalizzare la scelta, prima tra tutte l’attivazione di un conto titoli.

Il Conto Titoli è un conto d’appoggio su cui vengono spostate le somme che si vogliono investire, agevolandone così la gestione. In genere viene attivato automaticamente nel momento in cui viene sottoscritto un investimento, anche se alcune banche prevedono l’apertura d’ufficio parallelamente all’apertura del conto corrente. In quest’ultimo caso il servizo rimane gratuito fino a quando il conto corrente non viene concretamente utilizzato.

Il Conto Titoli è dedicato esclusivamente agli investimenti, permette di custodire certificati azionari, obbligazioni e titoli di Stato, preservandoli da perdita, furto, danneggiamento o pericolo di distruzione e gestendondoli sulla base delle proprie indicazioni.

 

Il Conto Titoli ha una sua lista movimenti, un saldo e un apposito estratto conto titoli. Attraverso questi strumenti è sempre possibile per il correntista, tenere sotto controllo il portafogli titoli, verificando le operazioni effettuate, gli utili, le perdite, l’addebito delle spese.