Conto BancoPosta: le condizioni per il 2012

Pubblicato da alle 08:03 in Conto Corrente Online

Il Conto BancoPosta è il conto corrente disponibile presso tutte le agenzie postali.

Per il 2012, il conto corrente a canone fisso di Poste Italiane offre una remunerazione pari al 4% per tutti i nuovi clienti, estendibili anche ai “vecchi clienti” a patto che si rispettino alcuni requisiti attualmente in validità.

Per beneficiare del tasso in promozione dovranno essere rispettate le seguenti condizioni:

  • incremento di almeno 3 mila euro nella giacenza media rilevata al 31 marzo 2012, rispetto a quella rilevata il 30 novembre 2011;
  • incremento medio di altri 3 mila euro rilevato il 30 novembre 2012 rispetto alla data di riferimento precedente;
  • incremento medio generato da nuova liquidità e non da trasferimento provenienti da altri conti BancoPosta, né da disinvestimenti in prodotti del Gruppo Poste Italiane.

Oltre al tasso di interesse promozionale, condizioni di particolare interesse economico sono

  • la presenza di un canone annuo fisso pari a 30,99 euro,
  •  l’assenza di commissioni relative a libretti degli assegni,
  • domiciliazione delle utenze,
  • estratto conto trimestrale o semestrale cartaceo,
  • spese di apertura e di chiusura del conto corrente.

Per quanto invece concerne le commissioni accessorie percepite da Poste Italiane, ricordiamo come queste siano stabilite nella misura massima di 30 euro nell’ipotesi di accensione di un deposito titoli che possa ospitare i prodotti di investimento della compagnia, e nella misura di 1 euro per ogni singolo invio dell’estratto conto mensile cartaceo (in alternativa alla gratuità prevista per l’estratto conto trimestrale o per l’estratto conto semestrale, entrambi in versione cartacea – e in sostituzione della più conveniente modalità di rendicontazione elettronica.)

Per maggiori informazioni sul conto postale è opportuno leggere i fogli informativi di prodotto a disposizione in tutte le filiali dell’istituto o sul sito internet della banca.

 

No Commenti

Comments RSS

Lascia un commento