Sicurezza Online

Pubblicato da

Aprire e gestire un Conto Corrente Online è una operazione sicura da effettuare in totale libertà.

I servizi offerti, come ad esempio l’home banking sono sicuri, in quanto tutte le informazioni sono protette ed accessibili inserendo il numero del conto o il nickname scelto dal correntista, seguito da una (o più) password e da un “codice dispositivo” o da una chiave di sicurezza (da digitare per effettuare ogni operazione).

La Password e Codici di Sicurezza sono consegnati al momento dell’apertura del Conto Corrente Online direttamente al cliente oppure in un secondo momento quando il correntista fa richiesta della modalità di home banking.

La Password è a scelta del correntista e per questo può essere cambiata in qualsiasi momento a differenza della chiave di sicurezza, stabilita dalla banca.

Il cliente dovrà fare attenzione ad un particolare molto importante: infatti, l’indirizzo del sit web della banca  inizia con "http". Nel momento in cui si accede all’area clienti del sito della banca, si noterà che l’indirizzo della pagina comincia con "https", segnale che il sito è valido, sicuro e protetto. Un altro simbolo di sicurezza e garanzia è dato a livello visivo da  un lucchetto chiuso di colore giallo che comparirà sulla barra di stato in basso del browser, ulteriore conferma per il cliente che il sito è protetto: cliccando due volte su di esso, si aprirà il certificato di protezione del sito.

Il correntista OnLine deve sapere inoltre, che alcune banche adottano altri meccanismi di protezione dell’area riservata ai clienti, per cui è utile informarsi e conoscerle per operare nella più completa tranquillità.

Il correntista OnLine deve fare attenzione a non cadere nella trappola più frequente tesa dagli haker della rete che consiste nel ricevere false e-mail dalla banche, in cui gli viene richiesto di collegarsi alla pagina Internet della banca di riferimento attraverso un link da loro fornito.

I pretesti per far accedere il correntista al link sono vari: dall’aggiornamento dei dati causato da un malfunzionamento dei server alla verifica delle chiavi di accesso seguita dalla minaccia della chiusura del conto, alla mancata registrazione di un ordine, al fallimento di un pagamento, ecc.

Purtroppo però tale link connette ad un sito falso rispetto a quello originale, e così, inconsapevolmente il correntista inserisce i dati (del conto corrente, della carta di credito etc.) rendendoli così disponibili alla truffa.

Per evitare di cadere in questa trappola è sufficiente ad esempio portare il mouse sopra il link al quale l’e-mail chiede di accedere, senza cliccare. Controllando l’indirizzo e si potrà verificare se è quello originale. Spesso infatti i link a rischio hanno un indirizzo molto complesso impronunciabile ed indecifrabile, sinonimo di Truffa.