Conto corrente per pensionati dalla Banca di Palermo

Pubblicato da alle 08:34 in Conto Corrente Online

Il conto corrente Tuo Pensione, è un rapporto bancario disponibile in tutte le filiali della Banca di Palermo che l’istituto di credito rivolge a tutta la clientela pensionata, cioè a quella che percepisce in maniera ricorrente una prestazione monetaria da parte dell’istituto di previdenza sociale.

Per rispondere al meglio alle esigenze di questa fascia di clientela, la Banca ha strutturato un prodotto molto semplice ed economico, che offra a tale target, a costi contenuti e trasparenti, i principali servizi che potrebbero permettere una gestione comoda dei propri pagamenti e dei propri incassi periodici.

Il rapporto prevede la possibilità di poter effettuare fino a un massimo di 40 operazioni gratis al trimestre (successivamente, è previsto un costo pari a 1,70 euro per operazione), senza spese di liquidazione trimestrale, e con la possibilità di poter addebitare periodicamente tutte le principali utenze domestiche.

Al fine di agevolare la gestione degli incassi e dei pagamenti, la Banca di Palermo ha stabilito che anche sul Conto Tuo Pensione potessero essere abbinati dei libretti degli assegni, che il correntista dell’istituto di credito siciliano ha la possibilità di richiedere in via illimitata, senza alcun costo aggiuntivo.

Per i titolari di tale conto corrente è possibile usufruire del Prestidea Pensione, un prestito personale flessibile e trasparente, che permette al cliente di poter ottenere fino a 15 mila euro, da restituire in un massimo di 72 mesi, da utilizzare per spese personali o familiari, o per realizzare i propri desideri di spesa.

Il conto è abbinabile ai più moderni servizi telematici, permettendo al cliente di entrare in banca

  • dal pc (internet banking),
  • dal telefono fisso (banca telefonica),
  • dal cellulare (mobile banking).

Oltre ad attivare il servizio SMS Memo Shop, che avviserà tramite SMS il cliente di tutte le operazioni effettuate con la carta di credito.

No Commenti

Comments RSS

Lascia un commento