Versamenti e Prelievi

Pubblicato da

Il versamento è un’operazione a credito.

Per effettuare un’operazione di versamento sul proprio Conto Corrente è necessario recarsi presso uno sportello della propria banca con il denaro o l’assegno da versare e firmare la "distinta di versamento", disponibile allo sportello, in cui si dovranno indicare il tipo di operazione, le coordinate del proprio conto corrente e l’importo del versamento.

Nel caso di versamenti in contanti, occorre indicare anche il numero e il taglio delle banconote. 

Nel caso del versamento di un assegno, oltre a compilare la distinta sarà chiesto di apporre una sul retro dell’assegno la "firma per quietanza".

In entrambi i casi, a operazione conclusa il cassiere consegnerà una ricevuta attestante il versamento.

Il correntista potrà inoltre effettuare un un versamento self service allo sportello automatico; infatti, presso gli sportelli ATM abilitati si possono versare assegni e contanti con una procedura inversa rispetto al prelievo.

Il Prelievo è unoperazione a debito.

Per il correntista è possibile prelevare contanti dal proprio conto, farne richiesta allo sportello della propria filiale, compilando e firmando l’apposito modulo e, in qualche banca, consegnando all’operatore un assegno autointestato. Il modo più comune di prelevare contanti passa oggi, attraverso gli sportelli automatici e la carta Bancomat, che consentono di ritirare denaro 24 ore su 24, in qualunque giorno dell’anno e presso qualunque istituto di credito.

I prelievi agli sportelli Bancomat delle filiali del proprio istituto sono generalmente gratuiti, mentre quelli effettuati in altre banche richiedono di solito il pagamento di una commissione.

Per il correntista è possibile prelevare contanti con la carta di credito: dopo aver inserito la carta allo sportello automatico,  è necessario selezionare la voce “circuiti internazionali”, e procedere con le istruzioni. Prelevare contanti con la carta di credito fa si che che l’addebito sul conto avvenga successivamente, come per le altre spese effettuate con la carta di credito, anche se da qualsiasi sportello è prevista una commissione calcolata in percentuale sulla cifra erogata  che varia dal 2 al 4%.